Alta Badia - Dolomites ItalySuedtirol

it

search

Alloggio

calendar_today

Arrivo

calendar_today

Partenza

accessibility

Un libro, un rifugio - Incontri con l'autore: Massimo Cacciari

Quando e dove08.08.2022
  • 17:30-19:00
Corvara

La guerra. I mutamenti della sua idea.

Vi sono poche opere universali che in figure e situazioni storicamente concrete sanno esprimere lo spirito di un'epoca, la ragione dei suoi drammi e della sua catastrofe, con la massima obbiettività, il più lucido disincanto e insieme la partecipazione più coinvolgente e sofferta. Opere che compiono il «miracolo» della trasformazione del pathos in conoscenza, e della conoscenza più esatta e anche spietata della realtà che rappresentano in autentica saggezza intorno alle insuperabili contraddizioni e aporie della nostra esistenza, saggezza che trascende ogni limite di tempo e cultura. L'uomo senza qualità è una di queste. L'uomo contemporaneo abita il «cielo dei casi», di cui canta lo Zarathustra di Nietzsche, ma le sue conoscenze statistico-probabilistiche gli consentono di affrontarlo pur sempre armato di relative certezze. Il mondo di ieri, con le sue illusioni di armonia, di compiutezza, con le sue pretese di esattezza da ricercare in ogni campo, è finito per sempre – ma guai a lasciarsi infatuare da ideologie, vuoti profetismi, promesse salvifiche. Vie di uscita non ve ne sono, vie soltanto, che dovremo costruire mentre si va, si cerca. Queste sono solo alcune delle tematiche universali che il filosofo affronta nel suo ultimo libro “Paradiso e Naufragio”. Ma è ancor più necessario, oggi, interrogarsi su un altro grande fenomeno tutto umano, che da sempre segna e scandisce la storia (e i fallimenti) dell’uomo: la guerra. Come è cambiata l’idea di guerra? Come impatta sulle vite umane in tutti i suoi aspetti antropologici, politici, etici, economici?

Massimo Cacciari è nato a Venezia nel 1944, si è laureato in filosofia a Padova ed è ordinario di Estetica presso l'Università della sua città. È stato deputato al Parlamento dal 1976 al 1983. È membro di diverse istituzioni filosofiche europee, tra cui il Collège de philosophie di Parigi. Dal 1995 è sindaco di Venezia, oltre che Preside della Facoltà di Filosofia dell'Università “Vita Salute” del San Raffaele di Milano. È stato tra i fondatori di alcune delle più importanti riviste italiane di filosofia e cultura, da Angelus Novus (1964-1974) a “Contropiano” (1968-1971), a Laboratorio politico (1980-1985) a Il Centauro (1980-1985) fino a Paradosso, nata nel 1992. Tra le sue opere più recenti si ricordano: Labirinto filosofico (Saletta dell'Uva 2015), Occidente senza utopie (Il Mulino 2016), Generare Dio (Il Mulino 2017), La mente inquieta. Saggio sull'Umanesimo (Einaudi 2019), Della cosa ultima (Adelphi 2019), Elogio del diritto (con Natalino Irti, La Nave di Teseo 2019) e con Riccardo Muti Le sette parole di Cristo. Dialogo con Massimo Cacciari (Il Mulino 2020). Per Einaudi ha appena pubblicato Paradiso e Naufragio.

Ingresso libero.

Programma disponibile presso gli uffici turistici.

Il calendario può subire modifiche in base alle disposizioni governative. Sul sito ufficiale del turismo in Alto Adige https://www.suedtirol.info/it/informazioni/coronavirus trovate le risposte alle principali domande sul Coronavirus in Alto Adige.

Come arrivarci

Seguire la strada SS244 della Val Badia fino a Corvara, per raggiungere la sala manifestazioni F. A. Rottonara, in Via Col Alt 36.